Avengers 4: Tom Holland si è rotto il naso sul set Rssnews.it - 24/11/2017 12:24:45 - injury attorney columbus , german spyware , downloader vg trojan removal , cleaning windows van , email worm win32 netsky d

Avengers 4: Tom Holland si è rotto il naso sul set

Avengers 4: Tom Holland si è rotto il naso sul set Anche nel prossimi film Marvel, Avengers: Infinity War e Avengers 4, come era già accaduto in Spider-Man: Homecoming, Tom Holland eseguirà da solo la maggior parte degli stunts del suo personaggio, Peter Parker/Uomo Ragno. Tuttavia sembra che qualche cosa sia andata storta durante le riprese e Holland ha riportato una frattura al setto nasale, una brutta ferita che però è da mettere in conto quando si eseguono salti e acrobazie su un set. Un utente di Reddit ha infatti condiviso un video di Tom Holland che si tiene il ghiaccio sul naso rotto, mentre dice che (rompersi il naso) è un ottimo modo per concludere le riprese di un film. Che l’attore abbia già finito con Avengers 4? O invece la frattura è frutto del lavoro sul set di Chaos Walking, in cui recita con Daisy Ridley? Auguriamo comunque a Tom una pronta guarigione. Avengers Infinity War e Avengers 4: la posta in gioco è alta CORRELATI: Zoe Saldana rivela inavvertitamente il titolo? Avengers 4 vedrà schierata la Yakuza? Ecco la data di inizio produzione Avengers 4 sarà diverso per tono e registro narrativo da Infinity War Scarlett Johansson fotografata sul set Gli eroi sul set, Occhio di Falco cambia look Da Iron Man 3 una new entry Loki e Thor sul set. Ci sarà un flashback? Avengers 4 è ancora un grande mistero. Il film sarà diretto dai Fratelli Russo ma non sappiamo ancora da chi sarà composto il cast né di cosa parlerà il film. Le dichiarazioni di Kevin Feige in merito hanno reso molto chiaro il fatto che il titolo ufficiale del film rappresenta spoiler per Avengers Infinity War, per cui non sarà rivelato fino all’uscita al cinema del film che conclude la Fase 3 dei Marvel Studios. Cinefilos.it - Da chi il cinema lo ama.

Leggi l'articolo Completo su Rssnews.it

Leggi l'articolo Completo su Rssnews.it

Aticoli Correlati