Anas, traffico in rallentamento a novembre Quifinanza.it - 18/12/2017 11:57:16 - cheap car insurance california , dedicated vs shared , plesk hosting , fat cow web hosting , address web hosting

Anas, traffico in rallentamento a novembre

(Teleborsa) – Traffico in diminuzione a novembre 2017 dopo un ottobre positivo. E’ quanto emerge dai dati elaborati sul campione della rete stradale e autostradale di oltre 26 mila chilometri gestita dall’Anas. L’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico ha infatti registrato un -5,3% rispetto a ottobre 2017, mentre resta stabile il confronto con novembre 2016. “Un calo occasionale in un anno nel quale il traffico è costantemente cresciuto”, sottolinea l’Anas. Scomponendo il dato all’interno delle macro-aree, le percentuali sono così distribuite: il confronto con il mese precedente registra un calo del 5% al Nord, al Centro e in Sardegna, del 6% al Sud, del 7% in Sicilia. Rispetto allo scorso anno, l’aumento e la flessione si alternano: Centro e Sicilia rivelano un +2%, il Nord un – 2%, il Sud -1%. Stabile invece la Sardegna. In calo anche il segmento dei veicoli pesanti, in particolare rispetto al mese precedente: su tutta la rete a novembre il dato è del – 6%, di cui – 9% al Nord, – 5% al Centro, – 4% al Sud e in Sicilia, – 6% in Sardegna. Perde il 3% che aveva guadagnato l’anno prima il confronto con novembre 2016, dove al Nord raggiunge un picco negativo dell’8%, del 2% al Sud, del 4% in Sardegna. Restano invariate le percentuali al Centro e in Sicilia. I massimi volumi giornalieri sono stati registrati sul Grande Raccordo Anulare di Roma (con un picco all’interno del mese di 165.128 veicoli), sulla tangenziale di Bari (picco di 124.549 veicoli), sulla strada statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga” (108.064) e sull’autostrada “Roma Fiumicino” (100.159), mentre nel segmento dei veicoli pesanti si distinguono la strada statale 16 “Adriatica”, all’altezza di Molfetta, in provincia di Bari (il picco è di 17.366 mezzi), la tangenziale di Bari (7.935), la RA13 “A4 – Padriciano” (10.650), il Grande Raccordo Anulare di Roma (8.673) e la A2 “Autostrada del Mediterraneo” in prossimità di Baronissi (8.462 veicoli) e Salerno (8.112). ’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) rileva inoltre che nel 75% dei casi i picchi di traffico sono avvenuti nelle giornate del venerdì, in particolare nel primo (in concomitanza con il ponte per la celebrazione delle festività di tutti i santi e dei morti) e ultimo fine settimana del mese.
Archiviato in:Finanza

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati