Sabato 30 e domenica 31 gennaio - Al Teatro 99Posti in scena il dramma del precariato con #Lavorover40 Teatro99posti - 19/09/2019 16:33:20 - norton antivirous free download , web hosting quebec , add remove plus spyware , deleted scenes walkthrough , criminal diego lawyer san

Sabato 30 e domenica 31 gennaio - Al Teatro 99Posti in scena il dramma del precariato con #Lavorover40

“#Lavorover40” al Teatro 99Posti la compagnia Le Pecore Nere Theathre de Poche portano in scena il dramma del precariato di una generazione senza lavoro e senza futuro.


Settimo appuntamento per la Rassegna di Teatro Contemporaneo e d’Innovazione del Teatro 99Posti di Torelli di Mercogliano che, sabato 30 e domenica 31 gennaio, porta in scena la Compagnia Le Pecore Nere Theatre de Poche con “#Lavorover40” ,liberamente tratto da “La domanda di impiego” di Michel Vinavier, regia di Bruno Tramice che ne è anche interprete con: Ettore Nigro, Lorena Leone e Clara Bocchino. 


Il regista si lascia ispirare dal testo di Michel Vinaver, “La domanda d’impiego”, che racconta la storia densa e cruda della frantumazione interiore di un uomo qualunque - Fage, 43 anni, dirigente di azienda, interpretato dallo stesso Tramice - rimasto senza lavoro. Attraverso le relazioni con gli altri personaggi, Fage tenta di reagire e ricostruire i cocci di quel che resta della sua vita, rivendicando la sua dignità umana e professionale. In scena scorre implacabile un ritmo incalzante e angosciante, in continua oscillazione tra conquista di lucidità e perdita di senno, i momenti precedenti si fondono con quelle seguenti, senza cesure interne come in una melodia in cui le note, qualitativamente diverse, si fondono in un processo unitario: è il tempo della coscienza. Un tempo fluido e singhiozzante, mai uguale, mai reversibile, in cui la vita familiare di Fage si disgrega e si ricompone, a fatica, con sofferenza di tutti. 
Lo spettacolo si confronta con un tema duro ma necessario, la disoccupazione, il carosello dei contratti a progetto, il licenziamento o le dimissioni forzate non sono più solo un timore, ma una realtà quotidiana con cui deve fare i conti tutto il mondo da oltre un cinquantennio e con il fatto che una generazione senza lavoro è una generazione senza futuro. 


Fuori abbonamento, il 13 e 14 febbraio “Il Cielo di Palestina” del Teatro Elicantropo, regia di Carlo Cerciello, appuntamento d’eccezione che punta a bissare lo straordinario successo dello “Scannasurice” dello scorso anno che proprio dal 99Posti iniziò la tournee terminata con la vittoria del Premio della Critica Teatrale come miglior spettacolo del 2015. 


La Rassegna prosegue sabato 27 e domenica 28 febbraio con la compagnia Virus Teatrali in “Summit di Carnevale” scritto e diretto da Giovanni Meola; chiude la Rassegna, il 6 e 7 marzo, Fibre Parallele in “La Beatitudine” di L. Lanera e Spagnulo.  In programma anche la Rassegna di Teatro Ragazzi con “Aldilà del mare” (Compagnia Assud, 21 febbraio) e “Kappuccetto Rosso” (Masterclass Laboratori Teatrali, 20 marzo). 


Il Teatro 99Posti realizza anche i Laboratori teatrali “RitmoParolaSentimento di EsseriUmani”: Lab Comunicazione per professionisti e adulti con Paolo Capozzo; Laboratorio Bambini e Ragazzi con Maurizio Picariello ed Elena Spiniello e il Laboratorio di Danza Contemporanea con Antonella De Angelis. Tutte le attività del Teatro 99Posti sono possibili grazie all’impegno, alla collaborazione e ai contributi dei suoi associati ed in particolare di Paolo Capozzo, Dina Del Regno, Gianni Di Nardo, Federico Frasca, Lia Maffei, Elda Martino, Maurizio Picariello, Antonella Russoniello, Elena Spiniello.

L’accesso al Teatro è possibile ai soli associati o associazioni convenzionate, per informazioni e prenotazioni 328 4143794 o www.teatro99posti.com

 

Aticoli Correlati