Mercati cauti. Milano si allinea Quifinanza.it - 24/02/2020 00:14:45 - computer repair manuals , recover data from , best cctv software , download.trojan virus repair , dedicated server 1.6

Mercati cauti. Milano si allinea

(Teleborsa) – Si chiude con cautela la seduta finanziaria odierna delle borse europee, così come a Piazza Affari. Negli USA, sostanzialmente stabile lo S&P-500. L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,01%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.575,7 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dell’1,30%, a 52,09 dollari per barile. In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +135 punti base, con un timido incremento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,91%. Tra gli indici di Eurolandia ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto, giornata fiacca per Londra, che segna un calo dello 0,58%, e piccola perdita per Parigi, che scambia con un -0,39%. A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile, chiudendo la giornata su 24.867 punti; sulla stessa linea, incolore il FTSE Italia All-Share, che archivia la seduta a 27.000 punti, sui livelli della vigilia. Positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,73%), come il FTSE Italia Star (0,6%). Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,23 miliardi di euro, in calo del 15,18%, rispetto ai 2,63 miliardi della vigilia; mentre i contratti si sono attestati a 251.794, rispetto ai 307.417 precedenti. Tra i 215 titoli trattati, 84 azioni hanno chiuso la sessione odierna in progresso, mentre 108 hanno chiuso in ribasso. Invariati i restanti 23 titoli. Buona la performance a Milano dei comparti media (+1,59%), assicurativo (+1,07%) e beni industriali (+0,83%). Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti tecnologia (-1,31%), beni per la casa (-1,07%) e petrolio (-0,59%). Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, svetta Unipol che segna un importante progresso del 6,42%. Vola Nexi, con una marcata risalita del 4,56%. Brilla UnipolSai, con un forte incremento (+4,38%). Si muove in territorio positivo Diasorin, mostrando un incremento dell’1,75%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Recordati, che ha chiuso a -1,59%. Preda dei venditori BPER, con un decremento dell’1,43%. Si concentrano le vendite su Moncler, che soffre un calo dell’1,42%. Vendite su Telecom Italia, che registra un ribasso dell’1,39%. In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Interpump (+6,89%), Rai Way (+4,03%), Tinexta (+3,63%) e Illimity Bank (+3,59%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Brunello Cucinelli, che ha terminato le contrattazioni a -2,00%. Seduta negativa per Banca Popolare di Sondrio, che mostra una perdita dell’1,25%. Sotto pressione Banca MPS, che accusa un calo dell’1,22%. Scivola Datalogic, con un netto svantaggio dell’1,17%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati