I Curdi e il teatro della democrazia Aduc.it - 05/12/2019 20:46:58 - dialer 17m trojan , pay monthly web hosting , host tracer , free adaware removers , quad core server

I Curdi e il teatro della democrazia

 Il governo turco ha fatto mettere in galera la dirigenza della maggior parte dello HDP curdo. Erdogan nega loro la democrazia e provoca una soluzione militare I Curdi in Turchia si chiedono: devono continuare a impegnarsi nella politica democratica? O è meglio uscire. Ankara sembra imporgli la risposta: il governo ha fatto mettere in galera la dirigenza della maggior parte dello HDP curdo [Partito Democratico dei Popoli]. Circa un terzo delle sindache e dei sindaci dello HDP (tutti all’incirca eletti con oltre il 50 percento) è stato destituito dal governo e sostituito con amministratori coatti, mentre 13 di loro sono stati incarcerati. Ciò è possibile a causa del decreto varato dopo il tentativo di golpe, che dichiara lo stato di emergenza (nel frattempo ufficialmente revocato) e trasferisce ampie competenze al ministro degli Interni Süleyman Soylu. Questi, che si annovera tra i falchi nazionalisti del governo, ha dichiarato che le destituzioni corrispondono alle norme europee, e ha portato come esempio l’arresto dei deputati catalani in Spagna. Il conflitto col PKK [Partito dei Lavoratori del Kurdistan – organizzazione paramilitare], che ormai dura da 35 anni, è costato la vita, in Turchia, a quasi cinquantamila persone. I confronti armati sono diminuiti ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati