Seduta euforica per le borse europee Quifinanza.it - 09/12/2019 12:09:22 - how do i get rid of winfixer , remove virtumondo c , lavasoft adware remover , hosting per month , mesothelioma washington attorney

Seduta euforica per le borse europee

(Teleborsa) – In Europa si scatenano gli acquisti, così come a Piazza Affari che mostra un’ottima performance su alcune indiscrezioni relative alla possibilità che si sia già trovato un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina. Dal fronte macro, il settore manifatturiero e quello dei servizi europeo restano deboli mentre l’Istat prevede per l’Italia una crescita del PIL dello 0,9% nel 2019 e dello 0,6% nel 2020. Intanto Moody’s ha alzato il rating sulle banche italiane, indicando che i prestiti problematici continueranno a diminuire. Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia a 1,108. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,09%. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo dell’1,59%. Scende lo spread, attestandosi a +162 punti base, con un calo di 4 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dell’1,27%. Tra le principali Borse europee tonica Francoforte che evidenzia un bel vantaggio dell’1,09%, Londra avanza dello 0,25%, e in luce Parigi, con un ampio progresso dell’1,33%. Giornata di guadagni per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dell’1,14%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share guadagna l’1,12% rispetto alla seduta precedente, scambiando a 25.174 punti. Buona la prestazione del FTSE Italia Mid Cap (+0,88%), come il FTSE Italia Star (1,0%). Risultato positivo a Piazza Affari per i settori tecnologia (+2,01%), costruzioni (+1,73%) e petrolio (+1,53%). Tra i best performers di Milano, in evidenza Buzzi Unicem (+2,72%), Juventus (+2,50%), Leonardo (+2,25%) e STMicroelectronics (+2,20%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Nexi, che continua la seduta con -0,54%. Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Maire Tecnimont (+3,75%), Datalogic (+3,63%), IGD (+2,30%) e Credito Valtellinese (+2,25%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Tinexta, che ottiene -1,22%. Calo deciso per Illimity Bank, che segna un -1,17%. Fiacca Mutuionline, che mostra un piccolo decremento dello 0,91%. Discesa modesta per Banca MPS, che cede un piccolo -0,57%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati