Legge di bilancio, tutte le tasse del nuovo anno: ecco quando entreranno in vigore Quifinanza.it - 20/11/2019 12:19:45 - etomi spyware , a2 trojan remover , syslog server , scp server , limpiador de virus gratis

Legge di bilancio, tutte le tasse del nuovo anno: ecco quando entreranno in vigore

La Legge di Bilancio ha appena iniziato il suo iter parlamentare che non si annuncia facile. Ma dopo l’approvazione che avverrà a fine anno inizierà un altro percorso non meno complicato: quello dell’emanazione dei decreti attuativi che porteranno all’applicazione di imposte e provvedimenti contenuti nella Manovra. Al netto delle modifiche che potrebbero essere introdotte dal Parlamento, alcune tasse entreranno immediatamente in vigore, altre dovranno aspettare qualche mese. La plastic tax richiede un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, che dovrà essere emesso entro il 29 febbraio. La tassa entrerà poi in vigore a partire dal primo giorno del secondo mese dalla data di emanazione del provvedimento, e quindi, presumibilmente, ad aprile 2020. La bozza della Legge di Bilancio non indica con precisione quando entreranno in vigore gli aumenti delle tasse sulle sigarette. L’incremento è predisposto in due articoli, uno dedicato alle accise sui tabacchi lavorati, e il successivo riguarda invece l’imposta sul consumo dei cosiddetti prodotti accessori ai tabacchi da fumo, filtri e cartine per essere chiari. Quest’ultima tassa prima di entrare in vigore necessita di una determinazione del direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli di Stato, ma al momento non risulta indicata una scadenza. Per la sugar tax interverrà un decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze che dovrà disporre le modalità di applicazione della tassa entro febbraio 2020. Anche in questo caso la decorrenza della tassa è fissata al primo giorno del secondo mese successivo all’applicazione del decreto attuativo, e quindi, presumibilmente, la tassa sullo zucchero sarà effettiva da aprile 2020. Entrerà subito in vigore invece l’imposta sui servizi digitali in quanto svincolata dall’emanazione di un decreto attuativo. Per quanto riguarda le tasse sulle lotterie, il Governo ha disposto un aumento del prelievo sulle vincite. A partire dal 1° maggio 2020 sarà applicata una tassa dell’1,9% sulle vincite da Videolottery fino a 500 euro. Percentuale che lievita fino al 15% in caso di vincite oltre i 500 euro. È disposta inoltre una modifica della percentuale di prelievo sulle vincite di Superenalotto e Superstar, che però diventeranno effettive solo in seguito a un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli. Non è però indicata una scadenza per l’emanazione del decreto. Da ultimo, la Manovra cambia le imposte sugli immobili: IMU e TASI diventano un’unica tassa, che si pagherà in due rate con scadenza il 16 giugno e 16 dicembre.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati