Decreto Fiscale, GdF: “Norme dedicate all’azzardo contribuiscono ad innalzare presidi di contrasto al gioco illegale” Agimeg.it - 20/11/2019 21:01:02 - pc test software free , hard drive data recovery canada , how to fix application error , new keyloggers , cleaner mcafee registry

Decreto Fiscale, GdF: “Norme dedicate all’azzardo contribuiscono ad innalzare presidi di contrasto al gioco illegale”

“Vengo all’esame delle disposizioni del capo II, specificamente dedicate al settore dei giochi. Sul piano generale, le norme in esame contribuiscono, senza dubbio, ad innalzare i presidi di contrasto al gioco illegale ed irregolare, prevedendo il possesso da parte degli operatori di nuovi e più stringenti requisiti per l’accesso al settore. Per quanto di più immediato interesse per il corpo, evidenzio che l’istituzione del registro unico degli operatori del gioco pubblico, previsto dall’art. 27 del Decreto, consentirà di disporre di un quadro completo dei soggetti economici operanti nel comparto e della loro distribuzione territoriale. Il successivo art. 29, invece, ricalcando sostanzialmente le Previsioni recate dall’art. 10, comma 1, del decreto legge n. 16 del 2012, che viene abrogato, contempla la possibilità di effettuare operazioni di gioco da parte dei militari della Guardia di finanza, avvalendosi delle risorse stanziate su un apposito fondo costituito dall’agenzia delle dogane e dei monopoli, per acquisire elementi di prova in ordine alla Commissione di violazioni in materia di gioco pubblico. La norma, tuttavia, andrebbe integrata in sede di conversione, in quanto non prevede nessuna scriminante per gli agenti che compiono le menzionate operazioni, per cui gli stessi potrebbero essere deferiti all’autorità Giudiziaria per la partecipazione alla raccolta abusiva delle scommesse (art. 4, comma 3, dalla legge n. 401/1989) o al gioco d’azzardo ...

Leggi l'articolo Completo su Agimeg.it

Leggi l'articolo Completo su Agimeg.it

Aticoli Correlati