Lotteria degli scontrini: premi esentasse e multe fino a 2mila euro ai commercianti Quifinanza.it - 15/10/2019 05:29:32 - equipment computers , flatbed scanner software freeware , detecting spy software , free file restore program , microsoft drive cleaner

Lotteria degli scontrini: premi esentasse e multe fino a 2mila euro ai commercianti

Ricchi premi da una parte, pesanti sanzioni dall’altra. È quanto prevede la lotteria degli scontrini nello schema del decreto legge fiscale collegato alla legge di Bilancio con cui il Governo punta a recuperare 7,2 miliardi di euro dalla lotta all’evasione fiscale, che potrebbe approdare in Consiglio dei ministri già a inizio della prossima settimana.

Premi della lotteria esentasse

“I premi conseguiti mediante la lotteria non concorrono a formare il reddito imponibile né sono soggetti a tassazione ai fini delle imposte sui redditi ad altro titolo”, si legge nella bozza del Dl fiscale collegato alla manovra.
Alla lotteria, che di fatto parte dal 1° gennaio 2020, potranno partecipare i cittadini (maggiorenni residenti in Italia), che al momento dell’acquisto comunicheranno il proprio codice fiscale all’esercente, il quale dovrà trasmettere all’Agenzia delle entrate i dati della singola prestazione. Per “giocare” sarà sufficiente farsi battere lo scontrino con codice fiscale, quello che già abitualmente chiediamo nelle farmacie, o farsi rilasciare una ricevuta per le cosiddette prestazioni d’opera, sempre con l’indicazione del codice fiscale.
Sono validi per la lotteria solo gli scontrini che superano una spesa minima di 1 euro. Chi paga con bancomat o carte poi raddoppierà le sue possibilità di vincita: per l’estrazione, gli scontrini varranno il doppio.

A quanto ammontano i premi della lotteria degli scontrini

I premi saranno sia su base mensile che su base annuale. Si tratterà di vincite mese per mese e con una maxi estrazione finale (in cui vengono inclusi tutti i partecipanti durante tutto l’arco dell’anno) e un super premio simile a quello della lotteria che prevede un assegno da un milione di euro. Ogni mese i premi saranno tre: il primo da 50mila euro, il secondo da 30mila e il terzo da 10mila. Dal 2021 le estrazioni dovrebbero avere cadenza settimanale.

Lotteria, pesanti sanzioni per i commercianti che non si adeguano

I commercianti che si opporranno alla richiesta del cliente di voler fornire il codice fiscale per partecipare alla lotteria, andranno incontro a pesanti sanzioni pecuniare tra 500 e 2mila euro. Lo scopo è quello di incentivare all’adempimento dell’obbligo fiscale della trasmissione telematica l’esercente che non avrebbe trasmesso l’operazione. Oggi, infatti, nessuna norma impone all’esercente di accettare o utilizzare il codice fiscale del suo cliente, né tanto meno lo sanziona in caso di rifiuto o di mancato invio del dato all’Agenzia delle entrate.
Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati