Borse europee in territorio positivo Quifinanza.it - 23/10/2019 04:02:04 - mcafee virus scan review , cheap spyders , news holland , web hosting unlimited bandwidth , personal check register

Borse europee in territorio positivo

(Teleborsa) – Segni più per i listini azionari europei sulle speranze che le trattative commerciali tra USA e Cina portino ad un accordo. L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile su 1,101. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,36%. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo del 2,05%. Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +143 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,94%. Tra le principali Borse europee buona performance per Francoforte, che cresce dell’1,41%, ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto, sostenuta Parigi, con un discreto guadagno dello 0,82%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,67% a 21.902 punti, continuando la scia rialzista evidenziata da tre guadagni consecutivi, innescata mercoledì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,63%, portandosi a 23.830 punti. Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,46%), come il FTSE Italia Star (0,4%). Tecnologia (+1,90%), materie prime (+1,15%) e bancario (+1,09%) in buona luce sul listino milanese. Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per CNH Industrial, che registra un progresso del 2,74%. Exploit di BPER, che mostra un rialzo del 2,22%. Su di giri STMicroelectronics (+2,2%). Buoni spunti su Poste Italiane, che mostra un ampio vantaggio dell’1,61%. I più forti ribassi, invece, si verificano su Terna, che continua la seduta con un -0,81%. Deludente Diasorin, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia. Fiacca Snam, che mostra un piccolo decremento dello 0,66%. Discesa modesta per Ferragamo, che cede un piccolo -0,56%. Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Falck Renewables (+3,62%), Tinexta (+2,85%), Credito Valtellinese (+2,68%) e Piaggio (+2,54%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su FILA, che prosegue le contrattazioni con un -2,14%. Scivola CIR, con un netto svantaggio dell’1,51%. Pensosa Enav, con un calo frazionale dello 0,96%. Tentenna ASTM, con un modesto ribasso dello 0,90%. (Foto: © Antonio Truzzi | 123RF)

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati