10 problemi di soldi che fanno finire i matrimoni Quifinanza.it - 21/07/2019 17:40:48 - dedicated backup server , rbot irc , self certificate mortgage , recover deleted data , fix boot winxp

10 problemi di soldi che fanno finire i matrimoni

I soldi non fanno la felicità, dicono, ma a quanto pare non essere d’accordo sulla loro gestione può rischiare di mandare all’aria un matrimonio felice. Lo dicono anche i sondaggi degli ultimi anni: il denaro è il motivo principale per cui le coppie litigano. Per questo i soldi sono tra gli argomenti principali di cui spesso si discute nelle cause di divorzio. La verità è che stress e preoccupazioni legate alla gestione delle proprie finanze vanno spesso di pari passo e all’interno di una coppia, inevitabilmente, raddoppiano. Persino i legami più solidi rischiano di vacillare di fronte ad un conto corrente in rosso, un’entrata extra e inaspettata di denaro oppure ancora un’emergenza di tipo finanziario. Questo vale sia per le coppie che faticano ad arrivare a fine mese che per la famiglie benestanti. Tra i problemi legati ai soldi che mettono a dura prova una coppia, però, ve ne sono alcuni che più di altri sono stati negli anni (e continuano ad essere) le cause principali della fine di un matrimonio. 1. Un approccio diverso alla gestione del denaro. Il modo in cui si gestisce una determinata somma di denaro può essere motivo di discussione all’interno di una coppia. Una certa attitudine a spendere piuttosto che a risparmiare, infatti, può portare due coniugi allo scontro. Discussioni sporadiche possono diventare poi sempre più frequenti, specie quando qualcosa non va o c’è da far fronte a qualche specifica esigenza. 2. Priorità finanziarie differenti. La realizzazione di un progetto, anche familiare, comporta tutta una serie di investimenti. Energie e finanze dovranno concentrarsi al raggiungimento di un obiettivo, che per qualcuno può essere l’acquisto di una casa per altri quello di una macchina adatta a tutta la famiglia. I progetti a lungo termine aiutano il matrimonio a rinforzarsi e permettono alla coppia di guardare insieme al futuro. Se non si individuano prima quelle che sono le priorità finanziarie, dunque, può diventare difficile capire in tempo se è possibile immaginare un percorso di vita insieme. 3. Infedeltà, può essere anche finanziaria. Proprio come quella di tipo sentimentale, l’infedeltà finanziaria può avere degli effetti devastanti sulla coppia. Con questo termine si fa riferimento a tutte quelle situazioni o complicazioni di tipo economico nascoste dal/al proprio partner (una spesa eccessiva, un debito non dichiarato, acquisti nascosti etc.). È facile capire perché, una volta venuta a galla la verità, all’interno di un matrimonio vi vengono a creare poi problemi di fiducia e onestà irreparabili (e tali da spingere due coniugi a lasciarsi). 4. Incapacità di mettersi d’accordo sulle spese. È ovvio che non si può andare sempre d’accordo su tutto, o avere la stessa opinione su ogni cosa, ma quando si tratta di questioni economiche è sempre meglio trovare un punto di incontro. Quando una coppia è incapace di scendere a compromessi, specie quando si tratta di denaro, allora è più facile che la stessa scoppi prima del tempo. 5. Acquistare separatamente. Che si tratta di una piccola spesa o di un grande investimento è molto importante che una coppia agisca in contemporanea quando si tratta di spendere soldi. Nei matrimoni dove questa complicità manca gli scontri sono più frequenti, e questo a prescindere che si tratti di una famiglia più o meno benestante. 6. Sovrastimare il proprio patrimonio. Quando una coppia si sposa i soldi che si iniziano a gestire, proprio a livello di quantità, a volte sono maggiori. L’errore più comune, allora, è quello di soffermarsi solo sulle maggiori entrate (senza considerare anche l’aumento delle spese). Spendere di più di quanto ci si possa permettere, dunque, finisce col compromettere la serenità di un matrimonio e questo, alla fine, si ritorcerà anche nei confronti della coppia. 7. Separazione dei beni, sbagliato non discuterne prima. Parlare di separazione dei beni prima del matrimonio può non essere romantico ma, di fatto, è una mossa intelligente. Non esiste una scelta giusta o una scelta sbagliata in questi casi, sia chiaro. Non confrontarsi col proprio partner prima, però, può diventare motivo di discussioni in futuro. 8. Maggiori impreviste spese. Spese improvvise e/o maggiori del previsto mettono sempre i matrimoni in crisi. Non tutte le coppie riescono a far fronte a queste situazioni e, pertanto, il modo in cui rispondere alle emergenze finanziarie diventa spesso oggetto di discussioni che, alla lunga, compromettono gli equilibri della coppia. 9. Spendere troppo nell’organizzazione del matrimonio. Cerimonia e party delle nozze possono costare tanto – troppo – alle coppie di oggi. Gli innamorati, spesso abbagliati dall’idea della festa perfetta, spendono più di quanto possono permettersi per organizzare il proprio matrimonio. Questo atteggiamento spesso prosciuga i loro risparmi e, di fatto, li rende impreparati ad affrontare gli imprevisti finanziari della vita. Una coppia che ha speso tutto il proprio denaro in una festa, dunque, potrebbe poi non avere i soldi necessari per i progetti futuri (comprare casa, trasferirsi, mettere su famiglia etc.), e questo inevitabilmente finisce col fare male al matrimonio. 10. Contribuire diversamente al mantenimento della famiglia. Ogni membro della famiglia contribuisce in modo diverso al fabbisogno dei propri familiari. Quando uno dei coniugi guadagna di più, però, in molti casi viene a crearsi una situazione dove chi guadagna meno si sente nella posizione di star contribuendo meno alla crescita della famiglia. I sensi di colpa o, peggio, sentirsi rinfacciare questa cosa finisce col compromettere inevitabilmente un matrimonio, velocizzando sempre di più la sua fine.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati