Slot, Tar Lazio respinge ricorso contro la tassa dei 500 milioni: “Prelievo congruo, inutile tornare alla Corte Costituzionale visto che si applica per un solo anno” Agimeg.it - 20/08/2019 15:39:53 - hosting foreign students , find spyware stormer , uk cpanel hosting , sannio greco , hosting facilities

Slot, Tar Lazio respinge ricorso contro la tassa dei 500 milioni: “Prelievo congruo, inutile tornare alla Corte Costituzionale visto che si applica per un solo anno”

Il Tar Lazio ha in parte respinto e in parte dichiarato improcedibili due ricorsi contro la tassa dei 500 milioni. I ricorsi erano stati discussi nell’udienza del 22 maggio, le concessionarie in sostanza avevano chiesto al Collegio di sollevare una nuova questione di legittimità costituzionale. La tassa dei 500 milioni venne introdotta con la Stabilità 2015 e colpiva tutta la filiera degli apparecchi da intrattenimento, anche se in realtà sono i gestori a controllare i flussi di cassa. Alcuni di loro si rifiutarono di versare il dovuto, tanto che ad oggi ancora non sono stati versati 130 milioni circa. La tassa venne cancellata con la Stabilità dell’anno successivo e fu introdotta una norma esplicativa per riscuotere il prelievo 2015. I concessionari nel frattempo si erano rivolti al Tar Lazio e avevano ottenuto il rinvio alla Corte Costituzionale. La Consulta – nella sentenza del giugno dello scorso anno – ha fatto leva proprio sul cambio di disciplina per rispedire le carte al Tar Lazio e valutare se ci sono dubbi di legittimità anche sulla norma interpretativa, in quanto per la Consulta “è mutato il presupposto della non manifesta infondatezza delle questioni di costituzionalità”. Il Tar ha discusso nuovamente la questione lo scorso 22 maggio, con i concessionari che hanno chiesto che venisse sollevata una nuova questione di legittimità costituzionale. rg/AGIMEG Tassa 500 milioni, Tar Lazio: prelievo congruo, non c’è motivo di tornare alla Corte Costituzionale Non c’è più interesse a sollevare una nuova questione di legittimità costituzionale sulla tassa dei 500 milioni, soprattutto perché la tassa si applica per un anno solamente. E’ quanto afferma il Tar Lazio nelle sentenze – circa una decina quelle pubblicate fino a adesso – in cui si pronuncia sui ricorsi intentati da concessionari, gestori e esercenti. Il Tar ...

Leggi l'articolo Completo su Agimeg.it

Leggi l'articolo Completo su Agimeg.it

Aticoli Correlati