LETTERA APERTA AI CONCITTADINI SULLA DEMOCRATICA SCELTA DEI CANDIDATI ALLE COMUNALI Enrico De Lauro - 07/12/2019 19:36:31 - downloader win32 tibs jy , norton antivirus software 2005 , startlogic hosting , make computer run faster free , hupigon x

LETTERA APERTA AI CONCITTADINI SULLA DEMOCRATICA SCELTA DEI CANDIDATI ALLE COMUNALI

Non lasciamo scegliere i soliti noti dai soliti noti
Cari concittadini, stiamo assistendo ad indecorose ed anti democratiche manovre di scelta dei candidati da parte di vari partiti.
C’ è chi parla di primarie di partito solo a parole, chi parla di primarie di coalizione e di candidati della società civile, come se iscritti ed attivisti fossero incivili, salvo diversa spiegazione chiarificatrice; chi parla di primarie di coalizione con le liste, però, già definite ( e definite da chi?); c’è un partito, non capisco di quali valori che rifiuta le primarie a beneficio di un noto candidato del PD per i risultati raggiunti, senza dire quali siano questi fantomatici risultati, visti i disastri che sono sotto gli occhi di tutti; c’ è chi parla dell’ assessore ai disastrosi capolavori pubblici che sono sotto gli occhi di tutti; c’è chi parla del presidente della società partecipata, a mio parere, più inefficiente e costosa d’ Italia o quasi.
C’e chi riunendosi con se stesso o con pochi intimi attorno al classico asciuga panni propone nomi sulla base di presunte capacità, onestà, trascorsi ecc. ma non dice quali siano i risultati di questi “trascorsi” che  ci hanno portati al disastro che è sotto gli occhi di noi tutti e quindi di cosa parliamo?


In questo confuso scenario è necessario che i cittadini e specialmente attivisti, iscritti e simpatizzanti di  si facciano sentire energicamente nei rispettivi partiti e pretendano di esercitare il loro diritto di partecipare alla scelta dei candidati.
A proposito di ciò, allo scopo di non commettere orrori simili a quelli commessi da certi partiti con candidature autoreferenziali non condivise dagli iscritti e puniti dall’elettorato con risultati da consiglio comunale alle elezioni regionali, come nel caso IDV, dove pochi individui riuniti con se stessi intorno all’ asciuga panni hanno deciso ed auto deciso i candidati, provocando la naturale reazione: “ voi li avete scelti e voi ve li votate”,  propongo ai cittadini di pretendere in tutti i partiti le primarie, con  la seguente DEMOCRATICISSIMA, trasparente e semplicissima procedura:


1) gli aspiranti candidati, mettono in rete su apposito sito i loro curriculum, le loro proposte di risoluzione dei catastrofici problemi che affliggono la città, e quant’ altro vogliano far conoscere di se, in modo che gli iscritti, che in democrazia hanno il diritto di scegliere i candidati , si facciano una prima idea di ognuno di essi;


2) tutti gli iscritti  vengono invitati singolarmente, ai recapiti che i partiti ben conoscono, ad un weekend di primarie al cinema san Marco ad esempio, dove, il sabato, gli aspiranti candidati si presentano di persona agli iscritti e rispondono ad eventuali richieste di chiarimenti;


3) la domenica si vota a scrutinio segreto  e giammai per acclamazione, la morte della democrazia. Il maggior votato sarà il candidato sindaco e gli altri, in  base alle preferenze ottenute, i candidati consiglieri. Naturalmente, sono  sempre pronto ad inchinarmi di fronte a proposte più democratiche.  
Cosa ne pensate? Resto in attesa di democratiche proposte alternative da parte di cittadini e partiti e di un democratico pubblico dibattito sull’ importantissimo argomento promosso dai Media locali. enricodelauro@virgilio.it
 
 

Aticoli Correlati