Riaprono al pubblico gli appartamenti di Maria Antonietta a Versailles Siviaggia.it - 24/05/2019 10:48:47 - image recovery software , fee virus scans , freeware windows registry cleaner , free antivirus sw , bagel virus

Riaprono al pubblico gli appartamenti di Maria Antonietta a Versailles

Dopo un restauro lungo tre anni, riaprono finalmente al pubblico gli appartamenti di Maria Antonietta a Versailles. Affacciati sul Midi Parterre, gli appartamenti di Maria Antonietta (di cui già era stata riaperta la fattoria) consistono in una serie di stanze la cui disposizione è identica a quella degli appartamenti di Luigi XVI, sul lato nord. E sono spettacolari, per davvero. «Il lavoro che è stato fatto da tutti gli artigiani che hanno lavorato sul posto ci ha portato a rivisitare quest’area e a mostrarla in tutto il suo splendore. È come se avessimo riscoperto stanze che quasi ci eravamo dimenticati», ha dichiarato alla BBC Catherine Pégard, presidente del Palazzo di Versailles. Così, a partire da oggi 16 aprile 2019, è possibile visitare gli appartamenti riportati alle tonalità originali, regalandosi un viaggio nella vita di Maria Antonietta. La stanza più importante? Sicuramente la Bedchamber, la camera da letto: è qui che la regina trascorreva la maggior parte del suo tempo, qui che dormiva (spesso con il re), qui che la mattina riceveva gli ospiti durante e dopo la sua minuziosa toilette. Ed è qui che diede alla luce i suoi figli, in questa stanza che vide nascere 20 bambini tra il 1682 e il 1786 e che vide morire due regine (Maria Teresa e Marie Leszczy?ska). Le decorazioni all’interno della stanza rimandano alle tre regine che nel tempo la occuparono, ed entrarci è come fare un tuffo nel passato. Ma non è, la Bedchamber, l’unica stanza che ha riaperto i battenti: c’è anche la Nobles’ Room, la Stanza dei Nobili, che Maria Antonietta fece interamente ridecorare (ad eccezione dei soffitti) dall’architetto Richard Mique. E c’è la Royal Table Antichamber, laddove la famiglia reale consumava pranzi e cene pubblici. Infine, la Queen’s Guard Room, la Stanza delle Guardie, a cui si accede dalla scalinata di marmo e in cui 12 guardie si davano il cambio giorno e notte per sorvegliare la regina. Sono stanze ricche di storia, queste, che appaiono oggi esattamente com’erano un tempo. Coi loro colori sgargianti, le decorazioni Rococò, molti mobili siti ancora nella loro posizione e altri ricostruiti su modello degli originali. Stanze che meritano d’essere scoperte, e che regalano uno sguardo sulla vita di Maria Antonietta.

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Aticoli Correlati