Il Chrysler Building, edificio simbolo di New York, è in vendita Siviaggia.it - 21/02/2019 12:53:26 - ac trojan , pc broadband optimizer , download virus buster , free virus scanner downloads , panama web hosting

Il Chrysler Building, edificio simbolo di New York, è in vendita

Nuovi proprietari cercasi per uno degli edifici storici della skyline di Manhattan, il Chrysler Building, grattacielo ricco di storie e leggende. La skyline di Manhattan è tra le più celebri e riconoscibili al mondo, con edifici secolari apparsi in capolavori del cinema di ogni epoca. A farne parte è anche il Chrysler Building, realizzato tra il 1928 e il 1930. Un immobile storico che ha avuto svariati proprietari nel corso dei decenni, fino a terminare tra i possedimenti del costruttore newyorchese Tishman Speyer e di un fondo sovrano degli Emirati Arabi Uniti. Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, il Chrysler Building è ufficialmente in vendita, come confermato da Darcy Stacom, presidente di Cbre Group, che ha ricevuto l’incarico di occuparsi della cessione. Per poter ammirare l’edificio occorre recarsi tra la 42esima strada e Lexington Avenue. È uno dei più celebri di Manhattan e i proprietari sperano che la sua fama possa attirare potenziali acquirenti. Chrysler Building - New York In totale i piani sono 77, distribuiti per un’altezza di 319 metri. Un mastodontico monumento all’impero Chrysler, voluto fortemente dal suo fondatore, Walter Percy Chrysler, certo del fatto che la sua compagnia sarebbe durata secoli. Una sfida al cielo di New York che ancora oggi attira masse di turisti. Puro stile Art Decò, con guglia in acciaio inox, campate a tre archi e spettacoli finestre triangolari. I mattoni inoltre generano una bicromia che a ricordare le ruote di un’auto, con tanto di parafanghi. Un vero e proprio gioiello immortale, curato nei minimi dettagli. Basti pensare agli angoli decorati con riproduzioni artistiche dei tappi dei radiatori delle vetture Chrysler. Un edificio da record e così datato è ovvio che porti con sé un gran numero di storie, a partire dalla guglia d’acciaio. Questa è stata infatti costruita all’ultimo momento, quasi esclusivamente per vincere la gara d’altezza con la Bank of Manhattan, che fece scattare anche pesanti scommesse. Installazione completata in meno di due ore. Missione compiuta e infarto sfiorato per il progettista van Allen, che poté ammirare orgoglioso la sua creatura, l’allora grattacielo più alto al mondo, superato poco dopo dall’Empire State Building (alto 381 metri). Quest’ultimo rubò inoltre la scena al Chrysler Building, destinato a essere il grattacielo prescelto da King Kong per la celebre scena del film. L’acquisto dell’edificio avvenne nel 2008, con l’Abu Dhabi Investment Council che investì 800 milioni di dollari per il 90% della proprietà. Difficile pensare che tale cifra possa rientrare interamente, con l’eventuale acquirente che sarà probabilmente costretto a investire più dei 100 milioni inizialmente spesi da Speyer per ristrutturare l’edificio nel 1997, quando venne rilevato. New York - Chrysler Building

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Aticoli Correlati