A Parigi, il bar in cui non si mangia ma si medita Siviaggia.it - 21/02/2019 13:15:00 - host refugee , my documents deleted , bootable virus scanner , deleted file recovery free program , open source antivirus software

A Parigi, il bar in cui non si mangia ma si medita

Tutti dovremmo prenderci un po’ di tempo per meditare. Un bar di Parigi offre la possibilità di farlo, seguiti da un gruppo di esperti. A Parigi ha aperto le porte nel 2018 un bar che in realtà bar non è affatto. Inutile recarvisi per bere, mangiare o trascorrere un po’ di tempo a chiacchierare con gli amici. Il “Bar à méditation” infatti ha un altro scopo: allontanare i cattivi pensieri. Parigi Si tratta di una struttura ideata per meditare e che ha semplicemente scelto un nome accattivante, utile a indicare l’ambiente amichevole e il fatto che le sue porte siano costantemente aperte, tutto il giorno. Locale piccolo ma accogliente, con pareti bianche per non distrarre gli avventori, che possono entrare e iniziare a meditare, allontanando ogni forma di ansia o preoccupazione giornaliera. Rilassarsi in solitudine vuol dire essere in possesso di una certa preparazione. Per tutti gli altri il locale organizza delle sessioni durante l’arco della giornata, della durata di appena 30 minuti. Sono brevi per poter consentire a chiunque di prendervi parte, anche durante una giornata lavorativa. Queste si svolgono con o senza istruttore, con i clienti che avranno modo di affidarsi a degli esperti in psicologia, psichiatria, neuroscienze e psicomotricità. Si tratta pur sempre di un bar, seppure al di fuori di ogni schema, dunque di tanto in tanto si decide di organizzare delle giornate a tema. Ciò vuol dire ritrovarsi a vivere delle sessioni di meditazione molto specifiche, dedicate a particolari emozioni o determinate fasce di pubblico, come ad esempio gli adolescenti. Per poter ammirare la struttura e magari recarvisi per una sessione, si dovrà raggiungere rue Gaillon, nel cuore di Parigi, approfittandone magari per apprezzare l’Operà, poco distante. Il tutto è nato da un’idea di Christine Barois, psichiatra e psicoterapeuta, che gestisce il bar con un gruppo di istruttori altamente qualificati. Porte aperte già alle 8 di mattina, proprio per offrire sessioni a chiunque faccia orari d’ufficio. Lo staff tiene a sottolineare come meditare non voglia dire evadere dalla propria realtà, sfuggirle e rifugiarsi dentro di sé. Meditare, seguiti da un istruttore competente, significa ritrovarsi a contatto con la realtà che ci stressa, confrontandosi con essa in maniera serena. Bar meditazione - Parigi

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Aticoli Correlati