Seduta molto negativa per il settore infrastrutture e impiantistica (-1,72%) Quifinanza.it - 19/11/2018 08:37:29 - bloodhound virus xp , cash register repairs , how to recover deleted mails , serial device server , antivirus escan

Seduta molto negativa per il settore infrastrutture e impiantistica (-1,72%)

(Teleborsa) – Rosso per il comparto beni industriali a Milano che supera l’andamento in discesa dell’EURO STOXX Industrial Goods & Services. Il FTSE Italia Industrial Goods & Services ha chiuso la giornata a quota 30.659,68 con una perdita di 535,48 punti rispetto alla chiusura precedente. Andamento negativo anche per l’indice delle principali società europee che operano nel settore infrastrutture e impiantistica che arretra a 788,49, dopo una partenza a 796,07. Tra le azioni italiane a grande capitalizzazione dell’indice beni industriali, a picco Leonardo, che chiude gli scambi con un pessimo -8,79%. Affonda sul mercato CNH Industrial, che alla chiusura soffre con un calo del 2,40%. Seduta molto negativa per Prysmian, che perde terreno, mostrando una discesa del 2,03%. Tra le medie imprese quotate sul listino milanese, giornata da dimenticare per Fincantieri, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 15,69% sui valori precedenti. Aggressivo ribasso per Interpump, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,18%. Risultato negativo per Zignago Vetro, con una flessione dell’1,93%. Tra le società meno capitalizzate di Piazza Affari, ribasso scomposto per Reno De Medici, che archivia la sessione con una perdita secca del 7,48% sui valori precedenti. Aggressivo avvitamento per D’Amico, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,82% sui valori precedenti. Ribasso composto e controllato per Poligraf. S. F, che archivia la sessione in flessione dell’1,94% sui valori precedenti.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati