Investimenti scarsi per mettere fine all’estrema povertà. Rapporto della Banca Mondiale Aduc.it - 21/10/2018 17:13:04 - christian publishing company dedicated , how to remove .pif virus , malpractice attorneys new york city , i have a trojan , hupigon 7

Investimenti scarsi per mettere fine all’estrema povertà. Rapporto della Banca Mondiale

 Meglio crescere in Australia che in Laos, o in Islanda piuttosto che in Nigeria. E’ questo uno degli insegnamenti, senza particolari sorprese, di un nuovo indice pubblicato oggi 11 ottobre dalla Banca Mondiale (BM) e dedicato al capitale umano. Ma l’ambizione di questa classifica inedita che copre 157 Paesi, resa pubblica a Bali/Indonesia in occasione dell’assemblea generale di questa istituzione, è ben più grande. Appoggiandosi su dati come il livello di educazione, la speranza di vita al momento della nascita o l’accesso alla sanità, il suo scopo è di mostrare a quale punto questi ambiti, e gli investimenti che vi vengono dedicati, influiscono sulla produttività degli individui. E, di conseguenza, sulla crescita e la prosperità delle nazioni. Al primo posto c’è Singapore, seguita dalla Corea del Sud e dal Giappone. Questi tre Stati sono quelli che investono al meglio nella loro popolazione e sono quindi in grado di trarre il maggiore dividendo economico da questa ricchezza immateriale. I Paesi avanzati sono tutti nella prima terza parte di questa classifica. L’Africa sovrarappresentata nella parte finale della classifica Dall’altra parte dello spettro, l’Africa è sovrappresentata, con Niger, Sudan del Sud e, infine, il Ciad in coda a tutti. Una nomenclatura ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati