Rincaro biglietti ATM: si avvicina la data dei ticket a 2 euro Quifinanza.it - 26/09/2018 12:48:30 - host 3270 , best web hosting affiliate program , server processor , recover boot files , microsoft registry clean up

Rincaro biglietti ATM: si avvicina la data dei ticket a 2 euro

Il biglietto giornaliero Atm, a partire da marzo-aprile 2019, costerà 2 euro, invece di 1 euro e 50. Mentre gli altri titoli di viaggio settimanali subiranno un aumento del 33 per cento. Un rincaro del 10 per cento anche per i mensili, compresi quelli per gli under 26. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni. Infatti, la giunta comunale di Milano ha deciso di agevolare le famiglie, le fasce deboli ed i pendolari dei comuni periferici. I ragazzi delle scuole medie potrebbero viaggiare gratis, anche se non accompagnati da uno dei genitori. Le persone anziane, invece, non vedranno un rincaro sull’abbonamento mensile. La tariffa ridotta, però, non sarà più per gli over 60(donne) e 65(uomini): essa sarà a beneficio degli over 67. Coloro che, invece, dichiarano un reddito Isee inferiore ai seimila euro, l’abbonamento annuale costerà solo 50 euro. Infine, da Palazzo Marino, giunge la promessa di stemperare l’aumento di prezzo per coloro che vivono nei comuni limitrofi: essi potranno circolare a 2 euro come coloro che vivono in centro Milano. A pochi mesi dall’aumento definitivo del costo dei biglietti, le polemiche sono molte. Il Codacons, il coordinamento delle associazioni che tutela l’ambiente ed i diritti di utenti e consumatori, ha affermato che “… Pare del tutto ingiustificabile pensare di aumentare ancora il costo dei biglietti, facendo diventare Milano una delle città più care d’Europa per il trasporto pubblico… Presenteremo un esposto alla Corte dei Conti”. Anche il presidente PD della commissione trasporti è contrario al rincaro. Egli afferma che è contraddittorio bloccare gli Euro 3/ Euro 4 ed, allo stesso tempo, aumentare il costo del biglietto. Infine, anche da parte delle opposizioni arriva una forte bocciatura di questo progetto. Il sindaco Giuseppe Sala, in un post su Facebook, ha riaffermato, tuttavia, l’importanza del progetto. Ha ribadito l’impegno del comune nell’ampliare la dimensione e la qualità del servizio. Inoltre, ha messo in evidenza il fatto che i contributi di Stato e Regione sono diminuiti di molto e quanto questo non sia giusto nei confronti dei comuni che, ogni anno, continuano ad investire. Infine, ha sottolineato i punti chiave del progetto, tra cui i seguenti: contrastare l’evasione ed incentivare l’uso dei mezzi pubblici, attraverso la possibilità di rateizzazione mensile dell’abbonamento annuale.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati