Il danno da ingiusta detenzione. Dal caso Tortora e Sabani ai casi di cronaca attuale Aduc.it - 21/11/2018 16:45:50 - internet speed tweak , best php web hosting , norton utilities file recovery , mesothelioma is , about phishing

Il danno da ingiusta detenzione. Dal caso Tortora e Sabani ai casi di cronaca attuale

In questo articolo parleremo del danno da ingiusta detenzione e di tutti i profili connessi a tale danno, incluso quello riguardante tutte le persone che sono rimaste coinvolte nella vicenda giudiziaria. Per comprendere bene la problematica e in che modo coinvolge anche soggetti terzi occorre fare riferimento a casi concreti muovendosi dal passato all’oggi. Uno dei casi storici riferiti alla predetta tipologia è il Caso Tortora che ha contribuito all’analisi del problema e allo sviluppo del rimedio. Enzo Claudio Marcello Tortora è stato un famosissimo conduttore televisivo, autore conduttore radiofonico, attore, giornalista e politico italiano. Nel pieno della propria carriera venne accusato dal Magistrato Giorgio Fontana di aver commesso gravi reati da cui, solo moltissimo tempo dopo, venne assolto poiché completamente estraneo. Tortora venne, infatti, accusato ingiustamente di associazione cammoristica e traffico di droga. Per tali accuse venne dapprima recluso per sette mesi e successivamente condannato, in primo grado, a scontare dieci anni di carcere. Solo dopo tre anni, nel secondo grado di giudizio, venne assolto. In tutto il periodo l’Italia letteralmente si divise tra innocentisti e colpevolisti e la vita di Tortora fu completamente sconvolta e distrutta. Il risarcimento del danno da ingiusta detenzione all’epoca ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati