Le grandi città del mondo vogliono prendere iniziative a difesa del clima Aduc.it - 19/12/2018 04:25:12 - free popup blocker review , web hosting greece , accident attorney chicago , mesothelioma symptoms , max.secure.registry.cleaner

Le grandi città del mondo vogliono prendere iniziative a difesa del clima

 Quattromilacinquecento rappresentanti di città, regioni, imprese e ONG, si sono riuniti a San Francisco per scambiarsi le idee e lottare contro il cambiamento climatico. Sindaci e responsabili regionali del mondo intero hanno sfidato mercoledì 12 settembre i dirigenti del Pianeta perché seguano il loro esempio per lottare contro il cambiamento climatico; gli americani presenti hanno sostenuto di essere ampiamente in grado di compensare la marcia indietro ambientale del presidente repubblicano Donald Trump. “Chi si trova in questo Comune è più importante dell’inquilino della Casa Bianca”, ha detto il Sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, nell’ambito di un evento nella sede del Comune di San Francisco, città ecologica modello che accoglie il primo Summit mondiale per ler iniziative climatiche fino a venerdì 14 settembre. “Dobbiamo essere radicali”, ha dichiarato il Sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, presidente dell’alleanza C40 con cui circa 100 città si sono impegnate di arrivare ad una produzione zero di carbone entro il 2050. “Possiamo cambiare le cose”, ha detto Hidalgo, elencando i poteri delle città per l’elettricità pulita, i trasporti condivisi, i rifiuti e il riciclaggio, nonché le norme di isolamento degli edifici. Due terzi dell’obiettivo agli Usa Il summit, primo del genere con più di 4.000 delegati, si è aperto con la pubblicazione di un rapporto che dovrebbe confortare alcuni e allarmare altri, sugli andamenti delle emissioni di gas ad effetto serra in Usa. Da un lato, lo studio mostra che il Paese dovrebbe far propri i due terzi dell’obiettivo fissato da Barack ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati