Piazza Affari con il segno più supera gli Eurolistini Quifinanza.it - 19/08/2018 04:00:17 - injury helpline , office recovery.com , failure using vxd loader , how do i get rid of the bloodhound virus , getting rid of webdialer

Piazza Affari con il segno più supera gli Eurolistini

(Teleborsa) – Piazza Affari chiude l’ultima sessione della settimana borsistica con il segno più, sovraperfomando rispetto alla buona giornata delle borse europee. Sulla borsa Newyorkese, si muove vicino alla parità lo S&P-500  Gli investitori si sono concentrati, oggi sul dato market mover della settimana, il tasso di disoccupazione USA che si è mostrato in calo a luglio, passando al 3,9%  dal 4% del mese scorso. Intanto continua la stagione delle trimestrali da questa e dall’altra parte dell’oceano, ma a destare l’attenzione degli investitori, ilbraccio di ferro tra Cina e Stati Uniti sui dazi.  Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,16. L’Oro continua gli scambi a 1.218 dollari l’oncia, con un aumento dello 0,87%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,25% e continua a trattare a 68,1 dollari per barile. Balza in alto lo spread, posizionandosi 252 punti base, con un incremento di 10 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,93%. Tra gli indici di Eurolandia piccolo passo in avanti per Francoforte che mostra un progresso dello 0,55%.Chiude ben impostata Londra che mostra un incremento dell’1,10%. Composta Parigi che cresce di un modesto +0,33%. Piazza Affari termina la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 21.587 punti in rialzo dello 0,87%. Sulla stessa linea, giornata di guadagni per il FTSE Italia All-Share che termina la giornata con un +0,72%. Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, decolla Fiat Chrysler, con un importante progresso del 2,86%. In evidenza Exor, che mostra un fortissimo incremento del 2,52%. Svetta UBI Banca che segna un importante progresso del 2,11%, nel giorno dei conti. Vola Snam, con una marcata risalita del 2,05%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Buzzi Unicem che ha chiuso a -1,39%. Si concentrano le vendite su Campari, che soffre un calo dell’1,22%. Vendite su Poste Italiane che registra un ribasso dell’1,01%. Tentenna Pirelli, che cede lo 0,94%. In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Falck Renewables (+5,90%), RCS (+5,10%), Geox (+4,77%) e Rai Way (+3,94%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Banca Ifis che ha terminato le contrattazioni a -5,84%. Crolla Cattolica Assicurazioni, con una flessione del 3,09%. Vendite a piene mani su ASTM, che soffre un decremento del 2,41%. Seduta negativa per CIR, che mostra una perdita dell’1,96%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati