Tod’s, risultato stabile nel primo semestre Quifinanza.it - 19/08/2018 13:43:30 - registry cleaner now , download microsoft regedit , activated error code 20 , best windows vps hosting , ez virus protection

Tod’s, risultato stabile nel primo semestre

(Teleborsa) – Tod’s  archivia il primo semestre  2018 con un risultato netto consolidato a 33,7 milioni di euro, stabile rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A cambi correnti, i ricavi ammontano a 476,9 milioni, in linea allo stesso semestre del 2017. “I risultati del trimestre – commenta il Presidente e A.D. Diego Della Valle – confermano la correttezza delle scelte strategiche illustrate durante l’ultimo Investor Day; a cambi costanti i ricavi sono tornati a crescere, sia per Tod’s che per Roger Vivier. “Stiamo iniziando a raccogliere i primi risultati del lavoro fatto e che continueremo a fare in futuro. Le collezioni ora nei negozi stanno ricevendo commenti positivi dai clienti, che ne apprezzano, come sempre, l’alta qualità ed il buon gusto, coniugati con una sempre più forte componente di creatività, necessaria per attirare anche nuovi consumatori. Vedremo in autunno nei negozi, oltre alla consueta collezione invernale, anche alcune capsule collections, che sono il frutto di collaborazioni con protagonisti del mondo della creativita’ e che rientrano nel nostro progetto T Factory, cioè collaborazioni da fare più volte in un anno con esponenti di primo piano del mondo dello stile. La scelta delle persone adatte a sviluppare il nuovo modello di business è in corso e sta per essere completata”. Il CdA – conclude Della Valle – ha anche dato il via al processo di integrazione della società correlata Italiantouch, che ci permetterà di accelerare il raggiungimento della distribuzione omnichannel, rafforzerà il peso dell’e-commerce e ci consentirà di ottenere importanti sinergie per il Gruppo. Sono fiducioso sui risultati dei prossimi mesi e penso che l’esercizio ci potrà dare buone soddisfazioni”.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati