Mercati cauti. Focus sul lavoro USA Quifinanza.it - 16/08/2018 23:32:21 - free antivirus for win 98 , dedicated server romania , hosting in greece , help with downloading , im virus fix

Mercati cauti. Focus sul lavoro USA

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della cautela per le principali borse europee, con gli investitori in attesa delle indicazioni in arrivo dagli Stati Uniti sul mercato del lavoro. Nel pomeriggio, infatti, saranno pubblicati il tasso di disoccupazione di luglio (atteso in calo al 3,9%) e il saldo delle nuove buste paga statunitensi nei settori non agricoli. A Piazza Affari si guarda, invece, anche oggi ai conti delle banche. Sul fronte politico, l’Aula della Camera ha dato il via libera al Decreto Dignità, il cui testo passa ora al Senato.  Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,07%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,23%. Torna a galoppare lo spread, che si posiziona a 255 punti base, con un forte incremento di 14 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 2,98%. Nello scenario borsistico europeo si muove in modesto rialzo Francoforte, evidenziando un incremento dello 0,20%. Bilancio positivo per Londra, che vanta un progresso dello 0,26%. Stabile Parigi +0,08%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 21.372 punti.  A Piazza Affari non si salva alcun comparto. Tra i più negativi della lista del listino azionario italiano, troviamo i comparti telecomunicazioni (-0,71%), costruzioni (-0,62%) e materie prime (-0,55%). Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, si muove in territorio positivo Fiat Chrysler, mostrando un incremento dell’1,32%. Denaro su Banca Mediolanum, che registra un rialzo dell’1,05%. Sostanzialmente tonico Exor, che registra una plusvalenza dello 0,98%. Guadagno moderato per CNH Industrial, che avanza dello 0,79%. Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -2,53%. Tonfo di Poste Italiane, che mostra una caduta del 2,45%.
Sotto pressione Banco BPM, con un forte ribasso dell’1,78% nel giorno dei conti. Soffre UBI Banca, che evidenzia una perdita dell’1,42%. In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, ASTM (+4,81%), Sias (+4,08%), Cattolica Assicurazioni (+3,62%) e De’Longhi (+2,40%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Anima Holding, che ottiene -4,43%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati