L'albergo e il turista innamorato Aduc.it - 19/10/2018 13:48:23 - apache hosting server web , malware recovery , free diskette recovery , data recovery atlanta , free online virus scanner and removal

L'albergo e il turista innamorato

 Non c''è un hotel perfetto. Perché le stanze degli hotel, per quanto lussuose, riflettono transitorietà, passaggio, eventualità, estraneità, ed è impossibile renderle tue in tre notti. Le notti del turista innamorato negli hotel sono un festival di luci e rumori. La luce della televisione, che illumina la stanza con un rosso satanico; la luce bluastra dell''allarme elettrico (questo è facile da eliminare); la luce del minibar; la luce della porta principale che dà sll corridoio illuminato da centomila watt; la luce dei neon (è peggio se l''hotel è a cinque stelle perché c''è più luce) che si insinua attraverso la terrazza perché è agosto e fa molto caldo e il turista innamorato è sulla spiaggia e gli piace dormire con la finestra aperta piuttosto che con l''aria condizionata accesa, i rumori: tubi, strade, macchine e ronzii elettrici dalle viscere degli edifici: il turista innamorato si rende conto di aver pagato molti euro per una notte all''inferno. Si sdraia, spegne la luce, apre gli occhi pensando di trovare la dolce ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati