Piazza Affari e tra le altre Borse europee ancora in rosso Quifinanza.it - 12/12/2018 05:58:54 - deleted outlook emails , regis co host , semi dedicated server , paqtools , ps guard desktop hijacker

Piazza Affari e tra le altre Borse europee ancora in rosso

(Teleborsa) – Ancora negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei. All’indomani delle decisioni della Fed dialzare il costo del denaro, oggi i riflettori rimangono puntati sulla BCE. Gli analisti rimangono divisi sulla possibilità che la decisione sullo stop al Quantitative Easing venga formalizzata nel meeting odierno o di fine luglio. Intanto, all’orizzonte rimangono le questioni politiche, mentre si distende il clima di alta la tensione tra Italia e Francia dopo il botta e risposta sulla questione della nave Aquarius. Domani 15 giugno, è stato confermato il bilaterale tra il Premier Conte e il Presidente francese Emmanuel Macron che attenderà il Premier italiano all’Eliseo. L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,25%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.305,6 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) archivia la giornata con guadagno frazionale dello 0,47%. Lieve peggioramento dello spread, che sale a 238 punti base, con un aumento di 4 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,88%. Tra gli indici di Eurolandia dimessa Francoforte che si adagia poco sotto i livelli della vigilia. Incolore Londra che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente, e senza slancio Parigi che negozia con un -0,12%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,39%, interrompendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata lunedì scorso; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 24.380 punti. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (-0,09%), come il FTSE Italia Star (-0,1%). Tra i best performers di Milano, in evidenza Prysmian (+2,14%), Ferrari (+1,02%), BPER (+0,93%) e Fineco (+0,87%). I più forti ribassi, invece, si abbattono su Italgas, che continua la seduta con -2,13%. Si concentrano le vendite su Mediobanca, che soffre un calo dell’1,65%. Vendite su CNH Industrial, che registra un ribasso dell’1,47%. Seduta negativa per Terna, che mostra una perdita dell’1,47%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati