Musei insoliti d’Italia, i più curiosi e bizzarri da visitare Siviaggia.it - 17/10/2018 17:42:35 - host europe webmailer , el al hijacking , host family boston , now antivirus , ms exchange hosting

Musei insoliti d’Italia, i più curiosi e bizzarri da visitare

Chi di voi non è mai stato, almeno una volta nella vita, ai Musei Vaticani o alla Galleria degli Uffizi? D’altronde il nostro Paese conserva tesori artistici che richiamano ogni anno migliaia di visitatori. Ma l’Italia abbonda anche di mostre o collezioni decisamente meno note, e in alcuni casi uniche al mondo. Esposizioni curiose e bizzarre, imperdibili per gli appassionati o per chi cerca un’esperienza diversa dal solito. Partendo da Nord troviamo il Museo del rubinetto a San Maurizio d’Opaglio, sulle rive del Lago d’Orta, in provincia di Novara. Nella zona che ospita un importante distretto industriale della rubinetteria non poteva mancare una mostra permanente focalizzata su questo strumento, fondamentale per la nostra igiene quotidiana. Qui potrete apprezzarne la storia (dall’Antica Grecia all’800) e la sua evoluzione. A pochi chilometri di distanza, precisamente a Gignese, nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola, si trova invece il Museo dell’ombrello e del parasole. Esiste dal 1939 e propone una vasta panoramica di pezzi da collezione, che ripercorrono l’evoluzione della moda dall’800 ai giorni nostri. Più vicino a Milano, a Parabiago, esiste il Museo del bonsai, la prima mostra permanente al mondo dedicata all’albero in miniatura per eccellenza. Si chiama Crespi Bonsai Museum e ospita piccoli alberi secolari, esemplari unici al mondo e collezioni di vasi giapponesi di grande pregio. Se il mondo delle calzature vi affascina visitate il Museo dello scarpone e della calzatura sportiva, a Montebelluna, in provincia di Treviso. Ospita 2.000 oggetti legati al mondo del design, della progettazione, dell’innovazione tecnologica e della produzione di scarpe sportive. Gli appassionati di giochi non possono lasciarsi scappare il Museo del flipper, che si trova presso lo Spazio Tilt di Bologna. Qui sono ospitati oltre 400 apparecchi dal 1830 a oggi. Se avete nostalgia delle vecchie macchine che allietavano le vostre giornate al bar, questo è il posto giusto. Nel 2008, a Santarcangelo di Romagna, è stato inaugurato addirittura il Museo del bottone, con 380 quadri contenenti storia, materiali e curiosità di bottoni provenienti da tutto il mondo. Se il nome può apparire inquietante, il Museo delle anime del Purgatorio a Roma si rivela invece un’interessante esposizione di documenti e testimonianze che proverebbero l’esistenza del Purgatorio. Si trova nella sacrestia della chiesa del Sacro Cuore del Suffragio, sul Lungotevere Prati, nel cuore della capitale. Per gli amanti dell’Antico Egitto una meta obbligata non è Il Cairo, ma la Sicilia. Al Museo del papiro di Siracusa troverete una collezione unica al mondo dedicata alla pianta e al suo utilizzo come materiale scrittorio. In Sardegna, ad Arbus, esiste un museo dedicato esclusivamente al coltello sardo. Nello spazio adiacente al suo laboratorio, il maestro Paolo Pusceddu ha allestito una collezione dove potrete ammirare vere e proprie opere d’arte della tradizione sarda.

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Aticoli Correlati