Mascolinità tossica. Una conferenza internazionale a Stoccolma Aduc.it - 18/11/2018 17:33:31 - pc slowdown program , web hosting connections , dedicated terminal server , data herstel , web hosting comparison australia

Mascolinità tossica. Una conferenza internazionale a Stoccolma

 “Non si nasce uomini, lo si diventa”, E’ con queste parole, parafrasando Simone de Beauvoir, che Nathan Hamelberg della ONG svedese «Män för jämställdhet» (Uomini per l’uguaglianza) lancia la video produzione per la «machofabriken» (la macho fabbrica). Il nome della iniziativa, proposta nelle scuole svedesi, e’ ingannevole:non si tratta di creare dei maschi, in quanto tali, ma di lottare contro le norme e gli stereotipi di genere. Sullo schermo, un uomo in mutande si vede sopra un tapis roulant. Prende i mattoni che arrivano verso di lui per costruire un muro che l’imprigioni. Su ognuno di questi, una parola: “aggressivo”, “competitivo”, “decisionista”, “forte”, “sportivo”, “sudato”… Nella sala, lo scorso 16 maggio, dei rappresentanti istituzionali, funzionari e attivisti, riunitisi a Stoccolma nell’ambito della Conferenza internazionale sugli uomini e l’uguaglianza delle possibilita’ (ICMEO). In programma: come coinvolgere ragazzi e uomini nella lotta per l’uguaglianza tra i sessi, ma anche la trasformazione di norme di genere, in particolare della mascolinita’. Le donne, non le uniche vittime La materia e’ delicata. Il movimento #metoo ha certamente “rotto il silenzio dell’impunita’” e “contestata la nozione fondamentale di cio’ che vuol dire essere uomo”, dice Lopa Banerjee, del programma “Un Women”. Ma complica molto le cose, ricorda Ben Hurst, dell’associazione britannica “Good lad initiative”: Molti giovani uomini sono sulla difensiva, hanno l’impressione che li si giudichi, e non e’ un buon punto di partenza per la discussione”. Pertanto, le donne non sono le sole vittime di questa mascolinita’ cosiddetta “tossica”, definita tale alla nascita da norme e pregiudizi, che chiedono che un uomo “abbia sempre il controllo della situazione, non abbia mai bisogno di aiuto, ne’ di amici fidati, e che ami piu’ il sesso che le donne”, ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati