Come sopravvivere ad una vacanza “selvaggia” a Ibiza Siviaggia.it - 19/11/2018 17:22:28 - oregon motorcycle accident attorney , ad ware downloads , web hosting ratings , antivirus software for windows server , ourtunes spyware

Come sopravvivere ad una vacanza “selvaggia” a Ibiza

Se devi pensare ad una meta per vacanze ad alto tasso di divertimento, quasi sicuramente il primo nome che ti viene in mente è Ibiza. Ma come si sopravvive, ad una settimana (o più) all’insegna dei party più sfrenati? Perché fondalmente Ibiza è proprio questo: serate in discoteca, dove suonano i dj più famosi del mondo, e giornate da trascorrere tra feste a bordo piscina e cocktail sorseggiati sui lettini di beach club super glamour. Per vivere al meglio una vacanza qui, e per sopravvivere alla sua atmosfera libera e spensierata, è bene però pianificare un pochettino: solo così potrai destreggiarti tra le mille feste e le mille attività che ti veranno proposte. Innanzitutto, le discoteche: a Ibiza tutto ruota attorno alla musica, ed è importante che tu decida su quale genere concentrarti. Molti ragazzi, infatti, scelgono il locale in cui andare a ballare solo in base a quanto il suo nome è o meno famoso: niente di più sbagliato. Per divertirti davvero, e per assaporare a pieno l’atmosfera di quest’isola, segui i tuoi gusti: dalla techno alla dance, dall’hip-hop alla musica latina, ci sono locali per ogni genere. Se vuoi ascoltare musica commerciale, vai al Pascha o all’Ushuaia; se preferisci la trance all’Hi Ibiza, se ami l’house o la techno all’Amnesia. In qualsiasi discoteca tu scelga di andare, organizzati un po’ prima: acquistare i biglietti per una serata all’ingresso del locale può essere molto costoso. Comprali un po’ prima, online o per strada, ma non giocare troppo d’anticipo: capita che una serata venga cancellata qualche giorno primo dell’evento, e ottenere un rimborso può essere complicato. Fai attenzione, però: può capitare, specie sulle spiagge, di trovare ragazzi che cercano di rifilarti biglietti falsi. Diffida dai prezzi troppo bassi e, se vuoi essere sicuro di non incappare in qualche fregatura, rivolgiti agli outlet dei club o dei loro partner, oppure a siti come Ibiza Spotlight o Essential Ibiza. Un’altra cosa a cui prestare molta attenzione sono i prezzi delle consumazioni: all’interno di una discoteca, una bottiglia d’acqua può costare anche 10 euro, una birra 15 e un cocktail 20. Non cercare di portare bevande da fuori, è vietato. E ricordati che puoi consumare alcool solo se hai più di 18 anni. Sempre in tema prezzi, conta molto la zona che scegli: se hai un budget ridotto, cerca un alloggio a San Antonio. Qui puoi andare per locali sulla Sunset Strip, partecipare a feste in piscina all’Ocean Beach, ballare nella natura in uno zoo abbandonato ogni domenica, grazie allo Zoo Project. Se invece vuoi stare proprio nel cuore del divertimento, punta su Playa d’en Bossa, dove c’è la spiaggia più lunga dell’isola e dove puoi trovare club famosi come il Bora Bora, che organizza feste giorno e notte. Ma Ibiza non è solamente musica e party. L’isola è splendida, e durante il giorno sarebbe un peccato non andare in esplorazione delle sue spiagge e delle sue calette. Per farlo, noleggia una macchina o – ancora meglio – un motorino, e ricordati di indossare sempre il casco: qui la polizia prende la sicurezza stradale molto sul serio. Organizza una gita di un giorno a Formentera, che è a mezz’ora di barca da qui, oppure prenditi qualche ora per girare Ibiza Town, fermandoti a mangiare pesce fresco in uno dei suoi tanti ristoranti sulla spiaggia.

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Aticoli Correlati