Benvenuti su Sannioportale.it

Wall Street opta per gli acquisti

(Teleborsa) – Wall Street opta per gli acquisti dopo un avvio cauto, bypassando le rinnovate tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Corea del Sud. Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha dichiarato che il vertice tra i due Paesi previsto per il prossimo 12 giugno potrebbe saltare se Washington insisterà con la richiesta unilaterale di rinunciare agli armamenti nucleari. Tuttavia oggi la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders ha allentato i timori per una cancellazione del summit dichiarando che “qualora l’incontro si dovesse svolgere, il Presidente Trump è pronto”. Il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolt, in una intervista radio a Fox News, ha affermato invece che le probabilità che l’incontro tra i due leader si svolga sono ancora alte. Di un certo aiuto anche lo stop del sell-off sui titoli di Stato a stelle e striscedopo la fiammata della vigilia. Dal fronte macroeconomico, in calo sia l’avvio di nuovi cantieri che i nuovi permessi per costruire, anche se questi ultimi sono risultati migliori delle attese degli analisti. Positivo, invece, il dato sulla produzione industriale, salita oltre il consensus per il terzo mese consecutivo. Il Dow Jones avanza ora dello 0,27%, l’S&P-500 dello 0,45%. Ancora meglio il Nasdaq 100 (+0,63%). In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Nike (+2,77%), General Electric (+1,73%), Walt Disney (+1,45%) e Wal-Mart (+1,43%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su 3M, che prosegue le contrattazioni a -1,06%. Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Micron Technology (+4,27%), Western Digital (+3,68%), Mercadolibre (+3,62%) e Dish Network (+3,44%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Idexx Laboratories, che prosegue le contrattazioni a -3,46%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati