Benvenuti su Sannioportale.it

Come viaggiare per il mondo, spendendo il meno possibile

Il sogno di ogni viaggiatore e turista che si rispetti è quello di poter viaggiare in giro per il mondo spendendo il meno possibile. Da quando c’è internet a mostrare foto e video di luoghi incredibili, apparentemente a portata di mano, la voglia di lasciare tutto e partire è diventata ancora più forte. Ma poi bisogna fare i conti con il budget e con le bollette da pagare e la valigia viene immediatamente riposta nell’armadio. Come fare, allora, a viaggiare per il mondo spendendo il meno possibile? La prima cosa da fare, naturalmente, è scegliere una meta economica. Invece di progettare una vacanza nei fiordi norvegesi, si potrebbe comprare una moto e girare l’India. L’Asia è un continente straordinario, ricco di cultura e bellezza e la cosa più entusiasmante è che queste meraviglie sono accessibili quasi a tutti. Paesi come il Nepal, l’India, il Vietnam, lo Sri Lanka o la Cina ti permettono di trascorrere mesi interi spendendo poco più di 15 dollari al giorno. Lo stesso vale per l’America Centrale: Guatemala, Nicaragua e Salvador sono tra i Paesi più economici in cui passare un po’ di tempo. Un altro modo per viaggiare a basso costo è quello di lavorare nei posti che si visitano. Certo, trovare un lavoro temporaneo non è facile ma, ad esempio, se si è nomadi digitali e si offrono servizi via internet, si può guadagnare e viaggiare contemporaneamente. E poi c’è il Woofing, il programma che permette di lavorare in campagna in cambio di vitto e alloggio. Iscrivendosi al sito WWOOF e pagando 40 dollari, si entra a far parte della rete che mette in contatto manodopera e agricoltori di tutto il mondo, disposti a lavorare presso una fattoria in cambio di vitto e alloggio. Questo è un modo per viaggiare in Paesi come il Canada, l’Australia, gli Stati Uniti o l’Europa, dove il costo della vita è sicuramente più alto. Anche il Coachsurfing è un modo per viaggiare senza spendere una follia. Attraverso questo programma, le persone mettono a disposizione un letto o un divano in casa propria per gli altri iscritti al sito. Questo è anche un modo per entrare in contatto con le persone del posto e vivere la cultura di un Paese straniero dall’interno. Poi c’è l’Housesitting: in pratica, ci si prende cura della casa di una persona mentre questa è via. Anche in questo caso, l’alloggio è gratuito e il costo della vacanza diventa davvero basso. Un’altra soluzione per girare il mondo a basso costo è quella di comprare un camper, per gli amanti dell’avventura, il divertimento è assicurato. Ci sono poi alcune semplici regole da seguire ogni volta che si viaggia: scegliere divertimenti economici, risparmiare sul cibo e approfittare delle tante attrazioni gratuite.  

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Leggi l'articolo Completo su Siviaggia.it

Aticoli Correlati