Le questioni urgenti che l'Europa vuole discutere con Mark Zuckerberg Agi.it - 15/08/2018 11:11:23 - counter strike 1.6 server , file repair tool , dedicated gas , server4you dedicated server hosting , file recovery for vista

Le questioni urgenti che l'Europa vuole discutere con Mark Zuckerberg

“Se fossi in lui considererei con attenzione la nostra richiesta”. È molto diretta Sophie In ’t Veld, parlamentare europea olandese, vicepresidente del Gruppo dell'Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa, e tra le figure più attive sui diritti digitali e la privacy nel Vecchio Continente. “Lui” è Mark Zuckerberg. Che lo scorso giovedì è stato invitato dal Parlamento europeo a presentarsi davanti a tre sue commissioni. Cosa vuole dirgli il Parlamento europeo Non c’è ancora una data, e nemmeno una risposta (né un potere legale per obbligarlo a presentarsi) ma - come conferma ad Agi In ‘t Veld - i parlamentari europei “vogliono innanzitutto dirgli alcune cose, prima ancora di fare domande. E la prima è che lui collabori con noi e faccia in modo di seguire le nostre regole”. Sul piatto del possibile incontro tra il fondatore di Facebook e l’Europa ci sono vari temi: informazioni sui 2,7 milioni di profili europei finiti a Cambridge Analytica, come evidenziato giorni fa dalla Commissaria Ue alla Giustizia, Vera Jourova; capire se e come Facebook seguirà le norme previste dal Regolamento europeo sulla privacy (GDPR), pienamente applicabile dal 25 maggio; come effettivamente sono garantiti i dati degli europei trasferiti negli Usa; se Zuckerberg vorrà sostenere l’altro regolamento ancora in discussione, quello ePrivacy, che riguarda le comunicazioni digitali; e poi ancora tasse e norme sulla libera concorrenza. “Vogliamo dire a Mark Zuckerberg di seguire la nostra legge e spiegargli cosa vuol dire e cosa ...

Leggi l'articolo Completo su Agi.it

Leggi l'articolo Completo su Agi.it

Aticoli Correlati