Leonardo annuncia risultati 2017 in calo ma in linea con nuova guidance Quifinanza.it - 25/09/2018 19:09:35 - downloads anti spyware , fileshare host , editace registru , dns host entry , dedicated print server

Leonardo annuncia risultati 2017 in calo ma in linea con nuova guidance

(Teleborsa) – Leonardo chiude il 2017 con risultati in calo, ma in linea con la guidance “rivista”, mentre propone un dividendo di 14 cent e conferma che il 2018 sarà un anno di consolidamento. Il focus resta sulla crescita sostenibile di lungo periodo dettata dal piano presentato a gennaio scorso.  Conti 2017 Il Gruppo chiude l’esercizio con un utile netto di 274 milioni di euro, uguale al risultato netto ordinario, in assenza di operazioni straordinarie. Gli ordini sono stati pari a 11.595 milioni di euro., mentre il portafoglio ordini complessivo si attesta a 33.578 milioni di euro (-3,5% rispetto a dicembre 2016), assicurando una copertura in termini di produzione equivalente di poco inferiore ai 3 anni (base ricavi 2017). Contabilizzati ricavi per 11.527 milioni di euro, in calo del 4% rispetto al 2016, anche per effetto dell’andamento sfavorevole del cambio. Nel dettaglio, a fronte di una forte riduzione degli Elicotteri, che risentono anche dei ritardi nelle attività produttive su talune linee di prodotto, l’Elettronica e l’Aeronautica evidenziano ricavi in linea con il 2016. L’EBITA si riduce del 14,9% a 1.066 milioni di euro e l’ EBIT a 833 milioni di euro. Indebitamento netto pari a 2.579 milioni di euro, in miglioramento del 9% rispetto al 2016.
Cedola per gli azionisti
Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 14 centesimi di euro. Tale dividendo verrebbe posto in pagamento a partire dal 23 maggio 2018, con data stacco cedola 21 maggio 2018 e record date (ossia data di legittimazione al pagamento del dividendo) 22 maggio 2017.
Outlook lungimirante 
Leonardo conferma il focus sull’esecuzione del Piano Industriale volto alla crescita solida e sostenibile di lungo periodo, che poggia  su un buon posizionamento sui mercati internazionali, sulla realizzazione del modello “One Company”, su un piano d’investimenti mirati su tecnologie e prodotti con le migliori prospettive commerciali e  sul continuo e rigoroso controllo dei costi. La società dunque prevede che il 2018 sarà un anno di consolidamento e conferma laGuidance presentata a novembre, che vede ordini in crescita a 12,5-13 miliardi, ricavi sostanzialmente stabili per 11,5-12 miliardi ed un EBITA compreso fra 1.075 e 1.125 milioni di euro. 

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati