Piazza Affari maglia nera tra i listini europei Quifinanza.it - 22/09/2018 02:17:42 - fusion web hosting , mirar development , file server software , keystroke recording device , registry cleaner xp scam

Piazza Affari maglia nera tra i listini europei

(Teleborsa) – Il cambio di rotta di Wall Street influenza negativamente i listini europei, che terminano gli scambi sui minimi di giornata annullando così i guadagni messi a segno nella prima parte della giornata. A prevalere sono nuovamente i timori per le ripercussioni sull’economia globale di una eventuale guerra commerciale alla luce della decisione del Presidente Trump di imporre dazi su acciaio e alluminio e intensificare la propria politica protezionistica. Sul valutario stabile a 1,238 l’Euro / Dollaro USA mentre tra le principali commodities l’oro è fermo a quota 1.324,2 dollari l’oncia, il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) spunta un guadagno frazionale dello 0,26%. Sale lo spread, attestandosi a 142 punti base, con un incremento di 5 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,00%. Tra le principali Borse europee sulla parità Francoforte, Londra e Parigi mentre Piazza Affari è maglia nera con un calo dell’1% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che archivia la seduta a 24.755 punti, in calo dello 0,95%. Negativo il FTSE Italia Mid Cap (-1,07%), come il FTSE Italia Star (-0,8%). Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,64 miliardi di euro, con un incremento del 29,56%, rispetto ai precedenti 2,04 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 1,76 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 2,06 miliardi, mentre i contratti si sono attestati a 317.210, rispetto ai precedenti 264.916. Su 222 titoli scambiati sulla borsa di Milano, 155 azioni hanno chiuso in territorio negativo, mentre 57 azioni hanno portato a casa un rialzo. Invariate le altre 10 azioni del listino milanese. Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari si colloca Leonardo con un guadagno dell’1,7% grazie al contratto in Qatar. Resistente Banca Generali, che segna un piccolo aumento dello 0,51%. Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Buzzi Unicem, che ha terminato le contrattazioni con un calo del 2,58% e Atlantia -2,53%. Quest’ultima non ha festeggiato l’accordo con ACS per rilevare Abertis.  Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, RCS (+2,54%), Beni Stabili (+1,49%), El.En (+1,34%) e Mondadori (+1,18%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Salini Impregilo, che ha archiviato la seduta a -5,73%. In apnea Reply, che arretra del 4,77%.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati